19. Crediti e Altre attività correnti

La composizione dei Crediti e delle Altre attività correnti è la seguente:

(in milioni di euro) Al 31 dicembre 2011 Al 31 dicembre 2010 (*)
Crediti commerciali 2.625 2.259
Crediti da attività di finanziamento 3.968 2.866
Crediti per imposte correnti 369 353
Altre attività correnti:    
Altri crediti correnti 1.710 1.410
Ratei e risconti attivi 378 118
Totale Altre attività correnti 2.088 1.528
Totale Crediti e Altre attività correnti 9.050 7.006
(*) I valori si riferiscono alle Continuing Operation.

La ripartizione per scadenza dei Crediti correnti è la seguente:

  Al 31 dicembre 2010 (*) Al 31 dicembre 2010 (*)
(in milioni di euro) entro
l’esercizio
tra uno e
cinque anni
oltre
cinque anni
Totale entro
l’esercizio
tra uno e
cinque anni
oltre
cinque anni
Totale
Crediti commerciali 2.567 57 1 2.625 2.209 50   2.259
Crediti da attività di finanziamento 2.943 1.001 24 3.968 2.080 764 22 2.866
Crediti per imposte correnti 283 15 71 369 243 28 82 353
Altri crediti correnti 1.340 351 19 1.710 1.200 197 13 1.410
Totale Crediti correnti 7.133 1.424 115 8.672 5.732 1.039 117 6.888
(*) I valori si riferiscono alle Continuing Operation.

Al 31 dicembre 2011 il totale dei Crediti correnti comprende per 679 milioni di euro (533 milioni di euro al 31 dicembre 2010), crediti ceduti e finanziati attraverso operazioni di factoring che non rispettano i requisiti stabiliti dallo IAS 39 per essere eliminati dal bilancio. Tali crediti sono mantenuti in bilancio sebbene siano stati legalmente ceduti e trovano contropartita nella posta passiva della Situazione patrimoniale-finanziaria Debiti per anticipazioni su cessione di crediti (si veda Nota 28).

Crediti commerciali

Al 31 dicembre 2011 i Crediti commerciali ammontano complessivamente a 2.625 milioni di euro (2.259 milioni di euro al 31 dicembre 2010 per le Continuing Operation) ed evidenziano complessivamente un incremento rispetto all’esercizio precedente di 366 milioni di euro. 

I Crediti commerciali sono esposti al netto di fondi svalutazione per 329 milioni di euro al 31 dicembre 2011 (290 milioni di euro al 31 dicembre 2010 relativi alle Continuing Operation). Tali fondi, determinati sulla base di dati storici relativi alle perdite su crediti, hanno subito nel corso del 2011 la seguente movimentazione:

(in milioni di euro)Al 31
dicembre
2010 (*)
AccantonamentiUtilizzi
e altre
variazioni
Variazione
area di
consol.
Al 31
dicembre
2011
Fondi svalutazione crediti commerciali29082(43)-329
(*) I valori si riferiscono alle Continuing Operation.

Si ritiene che il valore contabile dei Crediti commerciali approssimi il loro fair value.

Il valore dei crediti commerciali del settore Chrysler al 31 dicembre 2011 è pari a 667 milioni di euro. Sostanzialmente tutti i crediti commerciali di Chrysler Group LLC e delle sue controllate americane garanti sono posti a garanzia dei debiti. Per il Gruppo Fiat esclusa Chrysler, crediti commerciali per l’importo di 1 milione di euro sono a garanzia di finanziamenti ottenuti (8 milioni di euro al 31 dicembre 2010 per le Continuing Operation).

Crediti da attività di finanziamento

I Crediti da attività di finanziamento comprendono:

(in milioni di euro) Al 31 dicembre 2011 Al 31 dicembre 2010(*)
Crediti verso le reti di vendita 2.360 1.724
Crediti per finanziamento alla clientela finale 1.107 731
Crediti da attività di leasing finanziario 310 243
Crediti per finanziamento fornitori 51 48
Crediti finanziari verso società di servizi finanziari a controllo congiunto 21 12
Crediti per finanziamenti a società a controllo congiunto, collegate e controllate non consolidate 61 49
Altri 58 59
Totale Crediti da attività di finanziamento 3.968 2.866
(*) I valori si riferiscono alle Continuing Operation

I Crediti da attività di finanziamento presentano un incremento rispetto all’esercizio precedente di 1.102 milioni di euro. Al netto dell’effetto derivante dai cambi di conversione, negativo per 125 milioni di euro (principalmente in relazione alla svalutazione del Real Brasiliano nei confronti dell’Euro), e della variazione derivante dal consolidamento iniziale delle attività di Chrysler, pari a 15 milioni di euro, l’incremento è stato di 1.212 milioni di euro, per effetto della crescita dei finanziamenti erogati dalle società di servizi finanziari del Gruppo, principalmente nelle aree extraeuropee.

La voce Crediti finanziari verso società di servizi finanziari a controllo congiunto include i crediti finanziari correnti verso il gruppo FGA Capital.

I Crediti da attività di finanziamento sono esposti al netto dei relativi fondi svalutazione calcolati sulla base di specifici rischi di insolvenza. Al 31 dicembre 2011 tali fondi ammontano a 101 milioni di euro (102 milioni di euro al 31 dicembre 2010 relativamente alle Continuing Operation) ed hanno subito la seguente movimentazione nel corso dell’esercizio:

(in milioni di euro) Al 31 dicembre 2010(*) Accantonamenti Utilizzi e altre variazioni Al 31 dicembre 2011
Fondi svalutazione su:        
Crediti per finanziamento alla clientela finale 21 17 (4) 34
Crediti da attività di leasing finanziario 9 1 (1) 9
Crediti verso le reti di vendita 26 12 (13) 25
Crediti per finanziamento fornitori 2 - - 2
Altri 44 - (13) 31
Totale fondi svalutazione Crediti da attività di finanziamento 102 30 (31) 101
(*) I valori si riferiscono alle Continuing Operation

Crediti da attività di leasing finanziario si riferiscono a beni concessi in leasing finanziario dai settori Fiat Group Automobiles e Ferrari. Il tasso di interesse implicito del leasing è solitamente fissato alla data dei contratti per tutta la durata del leasing ed è in linea con i tassi di mercato. Al lordo del relativo fondo svalutazione, pari a 9 milioni di euro al 31 dicembre 2011 (9 milioni di euro al 31 dicembre 2010), tali crediti sono così analizzabili:

  Al 31 dicembre 2010 (*) Al 31 dicembre 2010 (*)
(in milioni di euro) entro
l’esercizio
tra uno e
cinque anni
oltre
cinque anni
Totale entro
l’esercizio
tra uno e
cinque anni
oltre
cinque anni
Totale
Crediti per pagamenti minimi futuri
110
216
9
335
75
177
6
258
Meno: Utili finanziari non realizzati (5)
(11)
-
(16)
(3)
(2)
(1)
(6)
Valore attuale dei pagamenti minimi futuri
105
205
205
319
72175 5
252
(*) I valori si riferiscono alle Continuing Operation.

Non vi sono canoni potenziali su leasing finanziario rilevati negli esercizi 2011 e 2010 e i valori residui non garantiti risultanti al 31 dicembre 2011 e 2010 non sono significativi.

I Crediti verso le reti di vendita sorgono tipicamente a fronte di vendite di veicoli e sono per lo più gestiti nell’ambito di programmi di finanziamento alle reti quale componente tipica del portafoglio delle società di servizi finanziari. Tali crediti sono fruttiferi di interessi, ad eccezione di un primo limitato periodo di dilazione non onerosa. I termini contrattuali che disciplinano i rapporti con le reti di vendita variano da settore a settore e da paese a paese. Mediamente, peraltro, tali condizioni di incasso variano tra i 2 e i 6 mesi.

Al 31 dicembre 2011, il fair value dei Crediti da attività di finanziamento ammonta a 3.956 milioni di euro (2.869 milioni di euro al 31 dicembre 2010 per le Continuing Operation). I valori esposti sono stati ottenuti attualizzando i flussi di cassa futuri con tassi di interesse riepilogati nella seguente tabella, rettificati, ove necessario, per tener conto di specifici rischi di insolvenza.

(in %) EUR USD GBP CAD AUD BRL PLN
Tasso di interesse a sei mesi 1,62 0,81 1,38 1,45 4,43 10,16 5,00
Tasso di interesse a un anno 1,95 1,13 1,87 1,65 3,88 10,04 4,88
Tasso di interesse a cinque anni 1,73 1,23 1,57 1,46 4,31 10,74 4,81

Altre attività correnti

Al 31 dicembre 2011 le Altre attività correnti sono composte principalmente da Altri crediti verso l’erario per IVA ed altri tributi per 848 milioni di euro (765 milioni di euro al 31 dicembre 2010 per le Continuing Operation), Crediti verso il personale per 51 milioni di euro (44 milioni di euro al 31 dicembre 2010 per le Continuing Operation) e Ratei e risconti attivi per 378 milioni di euro (118 milioni di euro al 31 dicembre 2010 per le Continuing Operation). Al 31 dicembre 2010 la voce includeva inoltre crediti verso l’Erario derivanti dagli eco-incentivi in Italia per 88 milioni di euro.

Si ritiene che il valore contabile delle Altre attività correnti approssimi il loro fair value.

 

Interactive data

© 2012 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013