11. Partecipazioni

Al 31 dicembre 2011 ammontano a 12.122.919 migliaia di euro e presentano in sintesi la seguente movimentazione:

(in migliaia di euro) Al 31 dicembre 2010 Incrementi (Decrementi) Riclassifiche e altre variazioni (Svalutazioni)/ripristini di valore e adeguamento al fair value Al 31 dicembre 2011
Partecipazioni in imprese controllate 11.274.486 352.562 (58.346) (179) 157.456 11.725.979
Partecipazioni in imprese collegate 131.785 - - - - 131.785
Partecipazioni in altre imprese 17.008 347.116 (3.898) 179 (95.250) 265.155
Totale Partecipazioni 11.423.279 699.678 (62.244) -62.206 12.122.919

Il dettaglio delle partecipazioni in imprese controllate e delle loro variazioni è riportato nella tabella seguente:

(in migliaia di euro) % di
possesso
Al 31 dicembre
2010
Incrementi (Decrementi) Riclassifiche e altre variazioni (Svalutzioni)/ripristini di valore Al 31 dicembre
2011
Fiat Group Automobiles S.p.A. 100,00 5.524.081         5.524.081
- Costo storico   8.431.081         8.431.081
- Fondo svalutazione   (2.907.000)         (2.907.000)
Ferrari S.p.A. 90,00 1.055.204 132.431       1.187.635
- Costo storico   1.055.204 132.431       1.187.635
- Fondo svalutazione   -         -
Maserati S.p.A. 100,00 103.798 70.000       173.798
- Costo storico   103.798 70.000       173.798
- Fondo svalutazione   -         -
Fiat Gestione Partecipazioni S.p.A. 100,00 1.833.632     615.994 352.056 2.801.682
- Costo storico   2.133.632     668.050   2.801.682
- Fondo svalutazione   (300.000)     (52.056) 352.056 -
Fiat Powertrain Technologies S.p.A. 100,00 568.912         568.912
- Costo storico   648.912         648.912
- Fondo svalutazione   (80.000)         (80.000)
Magneti Marelli S.p.A. 99,99 611.854         611.854
- Costo storico   611.854         611.854
- Fondo svalutazione   -         -
Teksid S.p.A. 84,79 76.084         76.084
- Costo storico   129.070         129.070
- Fondo svalutazione   (52.986)         (52.986)
Teksid Aluminum S.r.l. 100,00 38.692 30.000     (47.500) 21.192
- Costo storico   80.792 30.000       110.792
- Fondo svalutazione   (42.100)       (47.500) (89.600)
Comau S.p.A. 100,00 124.950 120.000     (147.100) 97.850
- Costo storico   622.781 120.000       742.781
- Fondo svalutazione   (497.831)       (147.100) (644.931)
Fiat Partecipazioni S.p.A. 96,71 934.452     (547.392)   387.060
- Costo storico   950.452     (547.392)   403.060
- Fondo svalutazione   (16.000)     -   (16.000)
Fiat Finance S.p.A. 100,00 222.263         222.263
- Costo storico   222.263         222.263
- Fondo svalutazione   -         -
Fiat Finance North America Inc. 39,47 57.024   (57.024)     -
- Costo storico   58.585   (58.585)     -
- Fondo svalutazione   (1.561)   1.561     -
Business Solutions S.p.A. 100,00 36.405     (36.405)   -
- Costo storico 88.461      (88.461)   -
- Fondo svalutazione
(52.056)     52.056   -
Altre imprese controllate
87.135 131 (1.322) (32.376)   53.568
- Costo storico
100.744 131 (1.322) (38.476)   61.077
- Fondo svalutazione
(13.609)   - 6.100   (7.509)
Totale Partecipazioni in imprese controllate
11.274.486 352.562 (58.346) (179) 157.456 11.725.979
- Costo storico
15.237.629 352.562 (59.907) (6.279)   15.524.005
- Fondo svalutazione
(3.963.143) 1.561 6.100 157.456 (3.798.026)
In relazione alle variazioni avvenute nel corso dell’esercizio 2011 nelle partecipazioni in imprese controllate, si evidenzia quanto segue:
  • a seguito del perfezionamento dell’acquisto del 5% del capitale di Ferrari S.p.A. detenuto dal fondo Mubadala Development Company PJSC con il trasferimento a Fiat S.p.A. delle azioni Ferrari S.p.A. e contestuale pagamento da parte di Fiat S.p.A. del corrispettivo pattuito in base all’opzione call detenuta ed il cui esercizio era già avvenuto nel 2010 (vedasi Nota 12), è stato registrato l’incremento del valore di carico della partecipazione nella Ferrari S.p.A. di 132,4 milioni di euro, pari al prezzo versato per le azioni (122,4 milioni di euro) aumentato del valore del premio a suo tempo pagato (10,0 milioni di euro) per l’acquisto della opzione call;
  • al fine di rafforzare la struttura patrimoniale e finanziaria delle partecipate, tenendo conto dei risultati economici registrati nonché degli investimenti previsti, sono stati effettuati versamenti in conto capitale rispettivamente per 120,0 milioni di euro a favore di Comau S.p.A., per 70,0 milioni di euro a favore di Maserati S.p.A. e per 30,0 milioni di euro a favore di Teksid Aluminum S.r.l. Per quanto riguarda la controllata Maserati S.p.A., si evidenzia inoltre che, in considerazione delle spese previste per lo sviluppo dei nuovi modelli, la Fiat S.p.A. si è impegnata a ulteriori versamenti in conto capitale fino a un massimo di ulteriori 180,0 milioni di euro da corrispondere nel corso del 2012;
  • nel quadro di una razionalizzazione e semplificazione della struttura societaria del Gruppo, per affidare alla controllata Fiat Gestione Partecipazioni S.p.A. il ruolo di capofila delle società di servizi del Gruppo, sono state effettuate le seguente operazioni:
    • scissione parziale della Fiat Partecipazioni S.p.A. nella Fiat Gestione Partecipazioni S.p.A.;
    • fusione per incorporazione nella Fiat Gestione Partecipazioni S.p.A. della Business Solutions S.p.A.;
    • conferimento in conto aumento capitale da Fiat S.p.A. alla controllata Fiat Gestione Partecipazioni S.p.A. della partecipazione detenuta nella Rimaco S.A. (100%).
Poiché si è trattato di operazioni che hanno interessato controllate dirette di Fiat S.p.A., ai fini contabili è stato applicato il principio della continuità dei valori e pertanto l’incremento della partecipazione in Fiat Gestione Partecipazioni S.p.A., complessivamente pari a 616,0 milioni di euro, corrisponde alla somma dei valori di carico delle partecipazioni trasferite (rispettivamente 32,2 milioni di euro della partecipazione Rimaco S.A. e 36,4 milioni di euro della partecipazione Business Solutions S.p.A., quest’ultimo al netto del relativo fondo svalutazione partecipazioni anch’esso trasferito) nonché della quota parte (pari a 547,4 milioni di euro) del valore di carico della partecipazione Fiat Partecipazioni S.p.A., determinato in base al valore degli elementi patrimoniali oggetto della scissione rispetto al patrimonio netto risultate dal progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2011 della controllata.

I decrementi si riferiscono alle già indicate cessioni delle partecipazioni detenute nella Fiat Finance North America Inc. e nella Fiat Switzerland S.A. (vedasi Nota 3).

La voce (Svalutazioni) ripristini di valore include le svalutazioni e i ripristini derivanti dall’applicazione del metodo del costo, come precedentemente illustrato alla Nota 2 cui si rimanda.

Per quanto riguarda la partecipazione Fiat Group Automobiles S.p.A., le stime e le considerazioni effettuate in sede di redazione del presente bilancio, secondo quanto descritto nel capitolo “Uso di stime”, hanno fatto ritenere ragionevole mantenere il medesimo valore iscritto in bilancio al 31 dicembre 2010. La partecipazione, che negli esercizi fino al 2005 e nel 2009 era stata oggetto di svalutazioni non ancora interamente ripristinate, presenta pertanto un valore complessivo di possibili ripristini da effettuare nei futuri esercizi pari a 2.907 milioni di euro. Il valore di libro al 31 dicembre 2011 è pari a 5.524 milioni di euro.

Similmente, anche in considerazione dell’attività quasi interamene captive a favore di FGA, è stato mantenuto inalterato il valore della partecipazione nella società controllata Fiat Powertrain Technologies S.p.A.

Per le restanti partecipazioni con un valore di libro di rilievo, in particolare Magneti Marelli S.p.A. e Ferrari S.p.A., per le quali il valore di libro equivale al costo storico, non si sono ravvisate problematiche di impairment. Tale approccio vale anche in considerazione dei valori patrimoniali rilevati nel bilancio consolidato, che riflettono già le risultanze di adeguati processi di valutazione sulla recuperabilità degli asset. Con riferimento a Magneti Marelli, la riduzione del patrimonio netto contabile intervenuta nel 2011 è quasi totalmente determinata da oneri non ricorrenti dovuti a svalutazioni di avviamenti e cespiti dell’attivo fisso in conseguenza essenzialmente del riposizionamento delle attività nel comparto della plastica. Le prospettive reddituali, tenuto conto anche dalla diversificazione del portafoglio prodotti e clienti, nonché del mix geografico, supportano in modo ampio il valore di libro della partecipazione.

Il dettaglio delle partecipazioni in imprese collegate e delle loro variazioni è riportato nella tabella seguente:

(in migliaia di euro) % di possesso Al 31 dicembre 2010 Incrementi (Decrementi) (Svalutazioni)/ ripristini di valore Al 31 dicembre 2011
RCS MediaGroup S.p.A. 10,09 131.785 - --131.785
Totale Partecipazioni in imprese collegate  131.785- --131.785

Il valore di libro della partecipazione nella società quotata RCS MediaGroup S.p.A. a fine esercizio è superiore rispetto alla quotazione di borsa alla stessa data per 79,8 milioni di euro (a fine 2010 era superiore per 52,7 milioni di euro), quotazione che peraltro permane inferiore al valore contabile dei mezzi propri della società. In considerazione della rilevanza della quota posseduta e del suo posizionamento negli assetti azionari della partecipata, per la quale una misurazione in base a valori borsistici (peraltro influenzati dalla situazione di incertezza sugli sviluppi dell’economia nell’Eurozona e della debolezza dell’economia italiana) è poco significativa, e in attesa dei risultati definitivi del 2011 nonché delle prospettive per l’immediato futuro, si è ritenuto di non apportare variazioni all’attuale valore di libro della partecipazione.

Il dettaglio delle partecipazioni in altre imprese e delle loro variazioni è riportato nella tabella seguente:

(in migliaia di euro) % di possesso Al 31 dicembre 2010 Riclassifiche e Incrementi (Decrementi) Adeguamento al fair value Al 31 dicembre 2011
Fiat Industrial S.p.A. 3,00 - 347.295 (3.898) (90.221) 253.176
Fin.Priv. S.r.l. 14,28 14.340 - - (4.545) 9.795
Assicurazioni Generali S.p.A. 0,01 2.668 - - (484) 2.184
Totale Partecipazioni in altre imprese
17.008 347.295 (3.898) (95.250) 265.155
Con riferimento alla partecipazione in Fiat Industrial S.p.A., si ricorda che in sede di Scissione, Fiat S.p.A. ha ricevuto in assegnazione, senza pagamento di corrispettivo, n° 38.568.458 azioni ordinarie Fiat Industrial S.p.A. a fronte delle azioni proprie detenute in portafoglio. A seguito di tale assegnazione la quota parte del costo delle Azioni proprie (vedasi Nota 19) iscritte tra le voci di patrimonio netto attribuibile alle azioni di Fiat Industrial S.p.A., pari a 367,7 milioni di euro, è stata riclassificata all’attivo della Situazione patrimoniale-finanziaria. Tale attribuzione è stata determinata sulla base del peso dei valori di borsa dei titoli Fiat e Fiat Industrial alla data di prima quotazione dell’azione Fiat Industrial S.p.A. Contemporaneamente, in accordo con quanto previsto dallo IAS 39 e sue interpretazioni, la partecipazione è stata valutata a fair value, pari a 347,1 milioni di euro, con contropartita alla voce di patrimonio netto “Utili (perdite) portati a nuovo” (vedasi Nota 19). Dopo l’iscrizione iniziale la partecipazione è valutata a fair value.

Come descritto alla successiva Nota 19, inoltre, a seguito dell’adeguamento dei piani di stock option e di stock grant in essere al 31 dicembre 2010, n° 23.021.250 azioni ordinarie Fiat Industrial assegnate a Fiat S.p.A. sono state destinate al servizio dei piani in oggetto e quindi correlate alla passività per pagamenti basati su azioni (Fondi per piani di stock option e di stock grant) iscritta al passivo della Situazione patrimoniale-finanziaria a seguito dell’adeguamento dei piani (vedasi Nota 20). Di conseguenza, l’adeguamento al fair value delle azioni Fiat Industrial S.p.A. al servizio di tali piani di stock option e di stock grant viene rilevato con contropartita a conto economico in correlazione con la valutazione della suddetta passività. Le restanti azioni Fiat Industrial esistenti (n° 15.627.208 azioni al 1° gennaio 2011) sono valutate a fair value con contropartita a patrimonio netto.

Al 31 dicembre 2011 la partecipazione in Fiat Industrial riguarda n° 38.215.333 azioni ordinarie, per un valore di 253,2 milioni di euro. Di tali azioni, n° 22.556.875, per un valore di 149,5 milioni di euro, sono destinate al servizio dei piani di stock option e di stock grant e quindi valutate a fair value con contropartita a conto economico e n° 15.658.458, per un valore di 103,7 milioni di euro, sono classificate come partecipazioni available-for-sale e sono valutate a fair value con contropartita a patrimonio netto. L’applicazione di tale metodo di valutazione ha comportato nell’esercizio 2011 l’iscrizione di un decremento di valore della partecipazione complessivamente pari a 90,2 milioni di euro di cui per 53,6 milioni di euro rilevato a conto economico (e parzialmente compensato dalla riduzione della suddetta passività per 45,9 milioni di euro – vedasi Nota 7) e per 36,6 milioni di euro con contropartita a patrimonio netto (vedasi Nota 19). Infine, i decrementi pari a 3,9 milioni di euro precedentemente indicati, si riferiscono alle cessioni di azioni Fiat Industrial avvenute nel corso dell’esercizio 2011 a seguito dell’esercizio di n° 433.125 opzioni a valere sul piano di stock option del novembre 2006 assegnato ai manager.

Al 22 febbraio 2012, il numero di azioni Fiat Industrial S.p.A. destinate al servizio dei piani di stock option e di stock grant è diminuito di 4.000.000 di unità a seguito dell’assegnazione all’Amministratore Delegato delle azioni maturate nell’ambito del piano di stock grant 2009 (vedasi Nota 19). Conseguentemente, a tale data la partecipazione in Fiat Industrial S.p.A. riguarda n° 34.215.333 azioni ordinarie.

Per quanto riguarda le partecipazioni in Fin. Priv. S.r.l. e Assicurazioni Generali S.p.A., trattandosi di attività finanziarie non correnti e non destinate ad attività di trading, sono iscritte al fair value che coincide, per le imprese quotate, con la quotazione di borsa alla data di bilancio. In particolare, anche la partecipazione in Fin. Priv. S.r.l. (holding il cui attivo è costituito quasi interamente da titoli azionari quotati) è stata valutata a fair value tenendo conto del valore di borsa del suo portafoglio. L’applicazione di tale metodo di valutazione ha comportato nell’esercizio 2011 l’iscrizione di un decremento di valore delle partecipazioni in Fin.Priv.S.r.l. e Assicurazioni Generali S.p.A. complessivamente pari a 5,0 milioni di euro con contropartita a patrimonio netto (vedasi Nota 19).

Si segnala che non vi sono partecipazioni in altre imprese comportanti l’assunzione di una responsabilità illimitata per le obbligazioni delle medesime (art. 2361, comma 2, C.C.).

L’elenco completo delle partecipazioni con le ulteriori indicazioni richieste dalla Consob (comunicazione n°DEM/6064293 del 28 luglio 2006) è riportato in allegato.

Infine, al 31 dicembre 2011 e 2010 non vi sono partecipazioni date a garanzia di passività finanziarie e passività potenziali.

Nel corso del 2010 le variazioni delle Partecipazioni erano state le seguenti:
(in migliaia di euro) Al 31 dicembre 2009 Incrementi (Decrementi) (Svalutazioni)/ ripristini di valore e Adeguamento al fair value Riclassifica ad Attività oggetto di Scissione Al 31 dicembre 2010
Partecipazioni in imprese controllate 13.837.309 2.258.853 (30) 155.700 (4.977.346) 11.274.486
Partecipazioni in imprese collegate 131.785 - - - - 131.785
Partecipazioni in altre imprese 21.476 - - (4.468) - 17.008
Totale Partecipazioni 13.990.570 2.258.853 (30) 151.232 (4.977.346) 11.423.279

Interactive data

© 2012 FIAT S.p.A - P.IVA 00469580013